Yoga durante il parto, 4 esercizi per alleviare il dolore

 

Lo yoga è utilissimo per la sua capacità di irrobustire i muscoli migliorare la concentrazione: praticarlo in gravidanza vi servirà per prepararvi ad affrontare meglio il momento del parto. 

 

LO YOGA AIUTA IL PARTO

 

Prepararsi al travaglio e poi al parto con gli esercizi di yoga durante la gravidanza vi sarà molto utile per gestire al meglio il momento della nascita del vostro bambino: avrete una migliore capacità di concentrazione e una maggiore resistenza fisica.


Nella prima fase del travaglio, che va da quando la cervice comincia a dilatarsi con le contrazioni fino a quando si è pronti a spingere e la cervice è di circa 10 cm, sarà importantissima la respirazione per mantenere la calma.

1 - RESPIRAZIONE UJJAYI
La respirazione UJJAYI  aiuta ad abbassare la pressione del sangue e a calmarsi

Per eseguirla bisogna inspirare attraverso il naso ed espirare attraverso la bocca. Concentratevi in mondo da portare l'attenzione dentro voi stesse: l'obiettivo è quello di farvi ricordare il suono del mare. Dovreste arrivare a un tempo uguale tra inspirazione ed espirazione.

 

 
 


2 - ESERCIZIO DEI CERCHI CON LE ANCHE
In questa fase, è molto utile anche l'esercizio dei cerchi con le anche da eseguire con le mani contro il muro. È molto utile per aiutare a spingere la testa del bambino nel bacino.
Mettetevi comode, appoggiate la mani, una sopra l'altra, contro il muro e usatele come cuscino per la testa. Tenete i piedi leggermente più aperti dei fianchi e piegate le ginocchia.
Chiudete gli occhi e cominciate a disegnare dei piccoli cerchi con le anche, con movimenti fluidi, seguendo il proprio ritmo.
Respirate profondamente, senza sforzarvi, e continuate finché ne avete voglia.
 

3 - ESERCIZIO DELLE OSCILLAZIONI

Per alleviare il dolore, durante la fase del travaglio, potete mettervi a quattro zampe sul pavimento o su una palla da ginnastica oscillare avanti e indietro. In questo modo, darete al bambino più spazio e gli farete spingere la testa nel bacino. Mettetevi a terra o sulla palla e aprite le gambe, inspirate portando il peso in aventi sulle braccia; poi espirate e spostatevi indietro sui talloni. Se siete a vostro agio, ampliate il movimento, spostando le anche più indietro. Ricordate di tenere la testa in linea con la colonna e sentite il movimento attraverso tutto il vostro corpo.

 
 


4 - ESERCIZIO DELL'OTTO
È uno dei migliori esercizi da fare quando si hanno le contrazioni e aiuta il bambino a spostarsi nella posizione ottimale per il parto, ruotando per uscire dal canale uterino. Continuando a respirare, mettetevi a quattro zampe e cominciate a muovere il bacino facendo piccoli cerchi, allargandoli gradualmente. Chiudete gli occhi e concentratevi sul movimento. Rallentate poi il movimento e tornate al centro controllando la postura. Poi disegnate piccoli cerchi nell'altra direzione aumentando il movimento pian piano. Infine, provate a disegnare un otto, piccolo o grande a seconda di come siete comoda

 

articoli simili